Invoco
lo Spirito Santo

Gesù  austero e una folla
che non riesco
ad immaginare bene.
Mi sembra tuttavia una folla composta
da poveri, disperati, malati con le mani
protese verso Gesù.
Immagino anche i meno poveri
che assistono al discorso con fare sospettoso e sguardi dubbiosi. Immagino Gesù con un volto
tirato poiché sa che molti
di coloro che ascoltano e ascolteranno le sue parole
avranno un cuore
sordo e rifiuteranno il suo invito.

Mi immagino in disparte ad immaginare la scena . Gesù è la porta
, la porta stretta che nomino spesso
negli ultimi tempi. Mi sembra anche
di sentire un forte odore
nauseabondo immaginando il gregge di pecore,
Gesù il Buon Pastore e noi che non sappiamo
di buono e ci lasciamo
affascinare dai falsi
idoli che la società
moderna ci propone
, meditazioni e pratiche orientali che non ci appartengo e che sinceramente hanno portato scompiglio nella
mia vita. Nel
mio piccolo, penso
che anche questi
sono i ladri di cui
parla Gesù , ladri
che rubano la libertà e che con il suo aiuto misericordioso non ho più ascoltato. Signore
tu ci indici la via e sei la porta per entrare nella
salvezza , una
porta per la libertà tutto
il resto nasconde catene .

Che strano,
tutto ciò che
in questa vita
sembra bellissimo ha la sua catena nascosta. Ma come entrare
nella porta stretta e soprattutto come rimanere nel recinto di
Gesù Buon Pastore? Immagino il recinto sovrastato dalla Croce di Cristo e rimango in silenzio , mi viene
in mente che
entrare e rimanere
nel recinto

Significa riuscire a guardare con occhi nuovi e vedere
tutto ciò che nella mia quotidianità ferisce
di nuovo il mio Signore ed è già croce.
Allora vorresti correre
a consolare colui
che TI ha amato fino
a morire , ma la via
per correre verso
di lui è piena di rovi ,cadute
rovinose e ferite.

Solo la tua parola
Signore può guidarci al cammino e soprattutto sento
che dovrei fare
ciò che per me è sempre più difficile, cioè che per riparare bisognerebbe ricucire con tanto
amore portando servizio
dove c’è offesa affinchè
dalla carità rinasca
la speranza.

La natura aiuta nella
meditazione , mi cade lo sguardo su una foglia
secca , da sotto esce
una piccola fogliolina di un verde meraviglioso e primaverile. E’ la nuova
vita , quella che ci aspetta se ascoltiamo e seguiamo il Buon Pastore.
E mi resta una sensazione di grande pace.